Bologna, una città da scoprire

Il percorso incomincia dalla famosa Piazza Maggiore, nota per la preziosa scenografia dei suoi edifici medievali quali: il Palazzo D’Accursio, il Palazzo dei Notai, la facciata del Palazzo dei Banchi, bologna-nettuno il Palazzo del Podestà, e il Palazzo di re Enzo. Al centro della piazza si ammirerà la bronzea fontana del Nettuno, capolavoro del Giambologna e di Tommaso Laureti, creata per celebrare il potere papale. La tappa successsiva sarà dedicata alla chiesa più amata dai bolognesi: la Basilica di San Petronio, scrigno di opere d’arte tardo-gotiche, rinascimentali e barocche. Attraverso la piazza Galvani si raggiungerà il monumentale Palazzo dell’ Archiginnasio, prima sede dell’Università cittadina, decorato da oltre cinquemila stemmi araldici. All’interno si visiterà il teatro anatomico. Dopo avere percorso il Portico del Pavaglione, si attraverseranno le stradine del mercato medievale e ci si fermerà davanti alla coeva Loggia della Mercanzia. La sosta seguente sarà dedicata alla scoperta della Basilica di Santo Stefano, nota come il complesso delle “Sette Chiese”. La visita terminerà all’ombra dei due simboli della Bologna medievale: la Torre degli Asinelli, considerata tra le torri più alte d’Italia, e la Garisenda, nota per la sua pendenza e per essere stata citata da DANTE nell’inferno.