Ravenna: riflessi di mosaico

Ravenna: riflessi di mosaico

Ravenna è uno scrigno d’arte scintillante, che andremo a scoprire con questo itinerario che ci porterà a conoscere una delle meraviglie della città vicaria di Bisanzio partendo ra-riflessi-mosaico dalla Basilica di San Vitale. Questo grande tesoro dell’età paleocristiana custodisce, nella parte più sacra della chiesa, i magnifici cortei musivi della coppia regale: Giustiniano e Teodora. Nelle immediate vicinanze, ci si calerà dalla dimensione diurna e solare di San Vitale a quella notturna del Mausoleo di Galla Placidia, che ci accoglierà con il suo cielo di stelle infinite. Qui sono conservati i mosaici parietali più antichi della città. Dopo essere transitati dalla Chiesa di Santa Maria Maggiore e dai resti della vicina Chiesa di Santa Croce, arriveremo alla celeberrima Domus dei Tappeti di Pietra, uno dei più importanti siti archeologici italiani, al cui interno si possono ammirare la “Danza dei Geni delle Stagioni” e il “Buon Pastore”, che ornavano un grande palazzo bizantino del V-VI secolo d.C.